Il social customer care nel 2015 – Parte II


Billie Sastre ci offre l’opportunità di riflettere nuovamente sulle possibili tendenze del social customer care nel 2015.
Secondo Sastre:
1) il customer care si sposterà sui social
2) le aziende dovranno cominciare a pensare alla customer experience come parte dell’intero processo
3) diventerà imperativo garantire all’utente un’esperienza conforme alle sue aspettative
4) il customer service diverrà costantemente operativo, grazie alla tecnologia

L’ articolo completo al link:
http://www.billiesastre.com/social-customer-care/social-customer-care-trends-2015/?lang=en

Se queste condizioni si avverassero davvero (e ci auguriamo che sia così), l’esperienza di customer service:

a) diventerebbe un’esperienza meno stressante per il consumatore, grazie alla continuità del servizio offerto (possibilità di comunicare non appena ne ha bisogno o desiderio) e grazie alla possibilità di richiedere supporto in qualsiasi situazione (dal bus, in viaggio, nella pausa caffè, ecc.)

b) si calerebbe meglio nella quotidianità del cliente, grazie alla familiarità con i canali social (chi non usa Facebook o Twitter oggi?), mentre alcune delle forme di comunicazione che alcune aziende continuano a prediligere suonano decisamente desuete (chi usa più abitualmente il fax?)